parallax background



R&D
Bioprinting



3D Bioprinting

La divisione R&D di Prometheus è impegnata nella creazione di tessuti umani tridimensionali grazie alla sua straordinaria nuova tecnologia:
la 3D bioprinter che usa cellule incorporate in biomateriali come inchiostro di stampa.

Stampa 3D di tessuti umani

La 3Dbioprinter di Prometheus garantisce un’elevata vitalità cellulare, più del 95% durante tutto il processo di stampa, a differenza di altre macchine che garantiscono una percentuale inferiore al 65%. Grazie all’innovativo sistema di estrusione, è possibile controllare la disposizione delle cellule nel tessuto finale, creando tessuti funzionali sempre identici per composizione, anche se creati in processi differenti. Questo aspetto diventa di vitale importanza per raccogliere dati attendibili e riproducibili quando i tessuti artificiali sono utilizzati per test farmacologici.

3D-Bioprinter-Prometheus

Processo di funzionamento

La stampa 3d di tessuti umani ridurrà i test animali nella fase preclinica di sperimentazione dei farmaci

3D-bioprinting, Prometheus, Valentina Menozzi, Alice MIchelangeli
 

L’applicazione di tessuti umani stampati in 3d utilizzata nei test farmacologici, avrà un ruolo sia nel ridurre test animali nella fase preclinica dello sviluppo del farmaco (progetto a breve termine), sia nella medicina rigenerativa (progetto a medio-lungo termine) per creare nuovi tessuti compatibili partendo dalle cellule del paziente.

I nostri risultati

Controllo della disposizione cellulare

  • 87%

Affidabilità

  • 90%

Prometheus ha gia vinto lo SME Instrument di fase 1 (H2020) con il progetto denominato 3dLiving Tissues (3DLT–n. 855706) concernente la creazione di un sistema di cellule 3D da testare con maggiore precisione nella fase preclinica nuova immunoterapia contro il cancro.

 
  • European Commission
  • Prometheus-logo